Estate: consigli pratici per i nostri amici a quattro zampe

In estate, con il caldo e l’afa, è importante garantire il giusto sollievo ai nostri amici a quattro zampe. Temperature più elevate comportano diversi rischi per la loro salute, quindi è importante adottare una serie di misure per garantire loro freschezza e ridurre al minimo i disagi.

Alcuni cani sono più tolleranti al calore di altri a causa dell’età, del peso, della razza e di altri fattori di salute, quindi è necessario prendere in considerazione questi fattori al momento di decidere come garantire la sicurezza del cane quando fa caldo.

In casa

Il primo passo importante è assicurare l’accesso all’acqua, assicurandosi che sia sempre pulita e fresca.

Alcune case sono ben isolate e riescono ad attutire le ondate di calore che arrivano dall’ambiente esterno. Tuttavia, la maggior parte richiede un raffreddamento attivo. Cani e gatti sani possono tollerare temperature leggermente più calde rispetto agli umani.

Se il tuo animale domestico è a casa tutto il giorno, il climatizzatore dovrebbe essere impostato ad una temperatura non superiore a 26 gradi. Oppure, se non si dispone dell’aria condizionata, le persiane dovrebbero rimanere abbassate e i ventilatori lasciati accesi.

I ventilatori a soffitto sono un’opzione più sicura, perché gli animali, curiosi per natura, possono mettersi nei guai.

In auto

Gli animali domestici possono essere grandi compagni di viaggio, ma è opportuno organizzarsi in anticipo. Uno dei pericoli maggiori è la temperatura elevata all’interno delle auto.

Non lasciare mai il tuo pet in un’auto non climatizzata, anche quando sembra che sia una giornata fresca. Uno studio del Centro medico della Stanford University (pubblicato sulla rivista Pediatrics) ha stabilito che la temperatura all’interno di un veicolo può aumentare in media di 4 gradi entro 60 minuti, indipendentemente dalla temperatura esterna.

Più l’auto diventa calda, più è probabile che l’animale subisca un aumento proporzionale della temperatura corporea.

Durante il tragitto, portare una ciotola d’acqua in modo da poterla riempire ad ogni sosta.

Promuovere l’idratazione

Il 70-80% della massa corporea di un cane o di un gatto è fatto di acqua. Sorprendentemente, perdere solo il 10 percento dei liquidi totali del corpo può causare gravi malattie.

L’ansimare provoca l’espulsione dell’acqua dall’organismo attraverso la perdita di acqua corporea. Ulteriore liquido corporeo andrà perso attraverso la pelle, il tratto digestivo e altri sistemi di organi durante i periodi di attività, malattie e se esposto al calore.

Tenere gli animali domestici il più possibile idratati avendo sempre a disposizione acqua fresca nei luoghi in cui gli animali trascorrono il loro tempo.

Evitare attività all’aperto durante le ore più calde del giorno

Invece di avventurarsi per le attività fisiche quotidiane tra le 10:00 e le 16:00, è raccomandabile svolgere l’esercizio durante i periodi più freddi mattutini o serali che sono in genere meno soleggiati. Inoltre è consigliabile fare pause frequenti e riposarsi